DIRITTO INTERNAZIONALE

Le Nazioni, come gli individui, non possono vivere da sole, e il rapporto tra le Nazioni dello Stato ed i peregrini ed i rapporti fra un regno ed un altro sono una conseguenza inevitabile. Omnes populi, omnes gentes, omnes homines et naturalis ratio. (Justiniani, Institutiones, I, II, 2)

Da sempre appassionato della materia, l’Avvocato e Solicitor Rocco Bianco, di concerto con altri Studio Legali Internazionali, anche esteri, già da qualche anno si occupa di questioni giuridiche implicanti l’applicazione del diritto internazionale. Ha acquisito l’autorizzazione ad esercitare l’attività legale nel Regno Unito dal 2013 in qualità di REL (Registered European Lawyer), e dal 3.10.2016 è abilitato ad esercitare in qualità di Solicitor of the Senior Courts of England and Wales  – ID SRA (Solicitor Regulation Authority) n. 598948. Da oltre 3 anni, l’Avv. Rocco Bianco collabora in qualità di Of Counsel con una Law Firm di diritto internazionale in Londra, e dall’anno 2015 risulta iscritto nell’Elenco degli Avvocati tenuto dal Consolato Generale d’Italia a Londra.

Il diritto internazionale, chiamato anche “diritto delle genti” (ius gentium), è quella branca del diritto che regola la vita della comunità internazionale.

Il diritto internazionale può essere definito come il diritto della ‘comunità degli Stati’. Tale complesso di norme si forma al di sopra dello Stato, scaturendo dalla cooperazione con gli altri Stati, e lo Stato stesso con proprie norme, anche di rango costituzionale, si impegna a rispettarlo. Si dice che il diritto internazionale ‘regola i rapporti fra Stati’ per indicare il fatto che le norme internazionali si indirizzano in linea di massima agli Stati, creano cioè diritti ed obblighi per questi ultimi. La caratteristica più rilevante del diritto internazionale odierno è che esso non regola solo materie attinenti ai rapporti interstatali ma, pur indirizzandosi fondamentalmente agli Stati, tende a disciplinare rapporti interni alle varie comunità statali.

Il diritto internazionale viene anche chiamato diritto internazionale pubblico in contrapposizione al diritto internazionale privato, che è formato da quelle norme statali che delimitano il diritto privato di uno Stato, stabilendo quando esso va applicato e quando invece i giudici di quello Stato sono tenuti ad applicare norme di diritto privato straniero. Nel diritto internazionale privato in senso lato rientrano anche tutte le norme che provvedono a delimitare verso l’esterno i rami pubblicistici dell’ordinamento statale: ad es. le norme che stabiliscono in quali casi la legge penale si applica a reati commessi fuori dal territorio o da stranieri. In realtà, il diritto internazionale non è né pubblico né privato, tale distinzione essendosi sviluppata ed avendo senso solo con riguardo all’ordinamento statale. (cfr. B. Conforti, Diritto Internazionale, p. 1)

L’essenza del diritto internazionale è il suo essere internazionale, quindi con giurisdizione su una pluralità di Stati o nei luoghi non regolati dalle legislazioni nazionali. Spesso per diritto privato internazionale si intende la discussione su questioni economiche e commerciali che possono ricadere nel diritto commerciale internazionale, regolato da appositi trattati internazionali e da organi preposti delle Nazioni Unite e degli organismi sovranazionali quali la Commissione europea e il Parlamento europeo.

Operare una distinzione netta tra diritto privato e diritto pubblico in ambito internazionale è piuttosto complicato in quanto si parla principalmente del dibattimento di questioni che richiedono la disamina di un complesso di norme più o meno ascrivibili al diritto nazionale ma generalmente riferite al complesso delle norme e dei trattati internazionali che regolano i rapporti tra Stati, le questioni relative ad organizzazioni sovranazionali, le dispute ‘extraterritoriali’ e le relazioni tra società che agiscono in ambito internazionale, ovvero in più nazioni.

Tra le varie tipologie di diritto internazionale si annoverano, ad esempio, la lex mercatoria, e il diritto internazionale privato.